Imponente raffreddamento dei mari attorno all’Islanda!

Continua la fase del raffreddamento del Nord Atlantico, che si mostra tanto improvviso quanto imponente.

Lo scorso mese di Maggio, in Islanda, è stato il più freddo da diversi decenni.

Dal 18 al 30 Maggio si sono svolte le rilevazioni annuali del Marine Research Institute Islandese, ed i risultati sono stati sorprendenti.

Le temperature dell’Oceano Atlantico dal Sud est dell’Islanda fino ai Fiordi Occidentali sono state inferiori alla norma di almeno 1,5°C, con forte diminuzione del Krill, mentre non è stato visto alcuni sgombro.

Le temperature oceaniche sono infatti molto importanti per la pesca attorno all’Isola, basta una diminuzione di un grado e mezzo nella temperatura dell’acqua per determinare l’allontanamento dei banchi di pesci che prosperano a temperature più miti.

Le temperature oceaniche non sono mai state così basse negli ultimi 18 anni.

Nel frattempo, gli effetti di un oceano freddo si fanno sentire anche sulla capitale Islandese, Reykjavic, che ha avuto il suo mese di Maggio più freddo dal 1979.

Da weather.unisys.com , le anomalie termiche attuali dell’Atlantico Settentrionale.

16 giu 15 sst_anom