L’intensa ondata di freddo in Bolivia ha provocato tre morti

Continua l’intensa ondata di freddo sulla Bolivia.

Stando alle notizie riportate da www.nacion.com, l’ondata di freddo ha provocato la morte di tre persone e di decine di capi di bestiame.

Due morti vi sono stati nella città di Santa Cruz Est, mentre a Santa Cruz Cotoca sono morti 60 bovini.

Il settore andino di Potosi ha visto un altro morto assiderato, ed è il settore più colpito da pesanti nevicate.

Le tempeste di neve ed i forti venti hanno provocato crolli di alberi, danni alle abitazioni ed interruzioni di energia elettrica.

Nella zona di Potosi, al confine col Cile, sono stati segnalati 16°C sotto lo zero.

La mappa mostra le anomalie termiche del 26 Maggio, con valori anche di 10-12°C al di sotto della norma tra Bolivia, Paraguay, Argentina settentrionale fino al Brasile.

La zona brasiliana di Rio Grande do Sul ha visto le prime gelate invernali.

27 mag 14 ncep_cfsv2_4_t2anom_southsamer