ECMWF vs GFS: due modelli a confronto. Prevale sempre il modello europeo….

Nella diatriba su quale centro di calcolo matematico è migliore, se quello europeo oppure quello statunitense (rispettivamente ECMWF e GFS), possiamo introdurre alcuni elementi oggettivi che permettono di giudicare le prestazioni di entrambi i modelli.

Su WeatherBell è possibile trovare una verifica delle prestazioni dei modelli a 120 ore di previsione (5 giorni); viene esaminata in particolare la previsione alla quota di 500 hPa, a livello di Nord Emisfero in latitudini comprese tra 20 ed 80° Nord.


La previsione è tanto migliore quanto più l’indice di correlazione è vicino al valore di 1 (che rappresenta una previsione perfetta a 5 giorni di distanza).

Ne viene fuori che, dopo gli upgrade effettuati da entrambi i centri di calcolo lo scorso anno, che il modello europeo ECMWF vince sempre su quello statunitense GFS, sia a livello dell’intero anno 2016 (0,919 contro 0,889), che a livello dei singoli mesi.

E’ da notare anche che il modello europeo si presenta più stabile nelle sue previsioni rispetto a quello statunitense, che presenta delle forti oscillazioni che mostrano errori clamorosi nelle previsioni (che sono molto ridotti nei run di ECMWF).

Exit mobile version