Oceani mondiali: ancora caldi, di oltre mezzo grado oltre la norma! Ma il Nord Atlantico è in costante raffreddamento!

Passiamo ora ad osservare quelle che sono le anomalie globali delle temperature oceaniche, che, come vediamo, a causa soprattutto del Nino, e del conseguente innalzamento delle isoterme delle acque del Pacifico Centrale, presentano ancora un’anomalia termica elevata, anche se in lieve calo rispetto a due mesi fa.

Notiamo come, al 01 Maggio, l’anomalia termica globale sia a +0,436°C rispetto alla norma, dopo un piccolo “picco” di +0,61°C al 10 Marzo.


Un’anomalia destinata a ridursi col passare dei mesi e la scomparsa del Nino.

Ma un’anomalia significativa e forse di maggiore importanza per il clima europeo, è la presenza di una diminuzione costante delle temperature del Nord Atlantico, tra i 45 e di 65° di Latitudine nord.

Siamo passati da un valore di +0,3°C al 07 Febbraio ad un’anomalia termica di -0,225°C al 01 Maggio, seppure tra varie oscillazioni.

Si tratta di un’anomalia importante, tipico segnale di un’inversione del Ciclo dell’AMO multidecennale, e che potrebbe influenzare il clima del nostro Continente nei prossimi decenni.

Mappe da tropical tidbits

Exit mobile version