Dicembre, meteo lungo termine indica che sarà freddo e nevoso

Le elaborazioni odierne di ECMWF/EPS confermano la precedente linea di tendenza climatica per il mese di Dicembre, indicando il succedersi di periodi freddi, con irruzioni di aria anche gelida dalla Russia, sino all’Italia.

Nel video, la nevicata del 1956.

Ovviamente, e lo sottolineiamo anche oggi, tale linea di tendenza sarà da confermare, e la pubblichiamo a solo titolo informativo e di analisi.

L’ultima proiezione accentua l’azione di aria umida dell’Atlantico che innescherebbe una marcata variabilità.

Le mappe con risoluzione giornaliera indicano la tendenza sino a 45 giorni e sono ricche di dettagli.

I principali elementi che abbiamo osservato sono:

  • le irruzioni di aria fredda, a tratti gelida dalla Russia sino all’Italia, con vari impulsi alternati al flusso di aria umida e Basse Pressioni, il cui mix è solitamente connubio di gelo e neve.
  • Le nuove previsioni darebbero varie occasioni di neve al Nord Italia, in pianura.
  • Non mancherebbero occasioni di neve fino alle pianure dell’Italia centrale ed in tutte le coste adriatiche.
  • Viene ancora rimarcata la vivacità dell’Anticiclone Russo siberiano, con espansione dei suoi massimi sino alla Scandinavia. Sono previsti valori di pressione elevatissimi specie verso la fine del mese di Dicembre, periodo più propizio alle ondate di gelo in Europa.

Quanto appare da tal modello matematico è una novità, infatti in questi anni mai avevamo osservato una così costante previsione di ondate di freddo dalla Russia, che per carità, andranno poi confermate e rivelandosi errate, perciò questo approfondimento non è in alcun modo una previsione meteo e climatica, bensì la notizia e quindi l’analisi di un modello matematico di previsione che continua ad emettere condizioni climatiche di freddo e neve per Dicembre.