Antartide: forte raffreddamento negli ultimi vent’anni!

Si è discusso molto sul motivo per i quali i modelli del Global Warming abbiano fallito riguardo all’estensione dei ghiacci marini antartici, i quali, invece di essere in forte ritiro come previsto, presentano invece un impressionante trend di crescita.

Sono state proposte varie teorie, riguardanti la disposizione dei venti prevalenti, o particolarità nelle correnti circumantartiche, che potessero spiegare questo fenomeno.

Ma, forse, la spiegazione più semplice è anche quella più elementare: le temperature dell’Antartide stanno calando!

In particolare, molti si ricorderanno di tutti gli articoli e le dichiarazioni di scienziati riguardanti la Penisola Antartica, quella penisola che si protende verso nord in direzione del Sudamerica, e che, negli anni Novanta, era stata interessata da un forte riscaldamento.

Si parlava, allora, di “catastrofe imminente”, di disastroso scioglimento dei ghiacci antartici, ed etc.

In realtà, a partire dal 1998, le temperature sono calate di oltre mezzo grado centigrado, demolendo ogni teoria di Global Warming su questa zona.

Stavolta non si riescono a comprendere le cause, nè come possa esservi stato un calo termico simile in un momento in cui la concentrazione di CO2 sale vertiginosamente nella nostra atmosfera.

In ogni caso il raffreddamento interessa tutto il Continente, ed anche l’inverno attuale si presenta come estremamente freddo.

Nella mappa, le anomalie termiche del Continente nello scorso mese di Giugno.

24 lug 16 ANOM2m_CFSR_GFS_1606_monthly_antarc

28 lug 16 image_thumb96