Dati NOAA e dati GISS, il perchè della grossa differenza nel calcolo delle temperature globali!

E’ uscito un preoccupantissimo messaggio, con tanto di grafico, da parte del NOAA, che mostra come l’anno 2016 sia il più caldo, di sempre, almeno nel suo primo semestre, con il mese di Giugno che ha superato ogni record storico di caldo, e temperature oltre la norma di circa +1,4°C.21 lug 16 noaa

Contemporaneamente, i dati GISS della NASA mostrano una realtà completamente differente: il picco di temperatura raggiunta a Febbraio è dovuto principalmente al Nino ed alle sue conseguenze, mentre la temperatura a Giugno è crollata di oltre mezzo grado dai valori di Febbraio, rappresentando il crollo più veloce delle temperature globali che si sia mai registrato negli ultimi decenni.

21 lug 16 01-giss

Ma come mai questa differenza ?

Nella mappa successiva si mostra il calcolo effettuato dalla NASA per computare le temperature globali, e notiamo come vengano sistematicamente ignorate le regioni polari.

21 lug 16 nasa

Nella mappa GISS, invece, notiamo come siano state incluse giustamente le zone polari, compreso l’Antartico che è stato più freddo della norma di quasi due gradi, ed ha contribuito a raffreddare le temperature globali di Giugno.

21 lug 16 ANOM2m_GISS_1606_monthly_equir

Ecco come si spiega la differenza di valori tra NASA e NOAA, ed anche come quest’ultimo centro abbia pubblicato dei dati globali incompleti.