Fluttuazioni del Clima. 7 Dicembre 2012, iniziava un inverno nevoso per il Nord Italia e non solo

Era il 7 Dicembre 2012 quando quasi tutto il Nord Italia fu investito da una fitta nevicata. Era la prima così diffusa dell’ultima serie di inverni nevosi nelle pianure delle regioni settentrionali. Quel giorno nevicò anche nelle pianure del nord della Toscana. Quegli anni così vicino a noi, oggi si urla disperatamente di tragedia per i cambiamenti climatici, sembrano distanti anni luce (attenzione, noi siamo a favore della riduzione dell’inquinamento in atmosfera), e ci aiutano a sostenere che avremo tanti altri Inverni nevosi in futuri. 

Neve in Val Padana la sera del 7 Dicembre 2012. Fonte reggioemiliameteo.it.
Neve in Val Padana la sera del 7 Dicembre 2012.
Fonte reggioemiliameteo.it.

L’uomo ha la mente corta, e quando un Inverno si mostra rigido e nevoso ci si dimentica presto che l’immettere sostanze inquinanti può alterare il Clima, e allora quegli anni la neve cadeva frequente in Italia, specie nelle zone del Nord, che cadeva in Francia, Isole Britanniche, Germania. I rigidi Inverni nord americani facevano dimenticare le teorie del Global Warming.

Le fluttuazioni climatiche influenzano il tempo atmosferico, ci danno stagioni calde e secche, stagioni fredde e nevose. Siamo lontani dai disastri che ci potrebbero, a detta di alcuni scienziati, essere nel futuro.

E mentre quest’anno in Europa l’Inverno non vuole venire, nel 2012 iniziò in grande stile, con numerosi episodi di neve che da Dicembre proseguirono sino a Febbraio 2013.

In varie località di pianura del Nord Italia il totale di accumulo di neve caduta fu di due, tre, quattro volte i valori medi annui. Quello fu un Inverno nevoso, che fa parte della storia del Clima al pari delle annate miti e quasi senza neve come quelle viste nelle ultime due stagioni.

Quegli anni nevosi confermano che questa generazione vedrà in Italia ancora altri rigidi Inverni. Ma attenzione, l’inquinamento va abbattuto, specie in Asia orientale, dove gli impianti di riscaldamento di centinaia di milioni di abitazioni funzionano a carbone.