E’ Burian, lo conferma anche l’Aeronautica Militare

Alla domanda di perché improvvisamente fa tanto freddo, risponde il colonnello Gennaro Tammaro del Centro operativo per la meteorologia dell’Aeronautica militare. L’articolo è sul Corriere.it.

Abbiamo deciso di pubblicare una parte dell’intervista perché è avvilente che la meteo sia spesso in libero arbitrio pur di avere audience per emergere.  Questo ormai non avviene solo d’Inverno, quando gli animi sono accessi dalla voglia di vedere la neve, ma anche per un temporale, una raffica di vento.

Serve moderazione, la meteo in Italia è ben più diffusa e cercata rispetto a 10 anni fa, ed è merito della presenza di numerosi siti web italiani.

Nel video, lancio di acqua bollente con -10°C.

Il vento di burian proveniente dalla Siberia ha attraversato gli Urali e la Russia, investendo la penisola balcanica e arrivando nel nostro Paese.
Di conseguenza la temperatura è scesa rapidamente di una decina di gradi.
Il freddo ventoso, che viene chiamato «wind chill» — spiega il colonnello Gennaro Tammaro del Centro operativo per la meteorologia dell’Aeronautica militare — ci fa percepire meno gradi di quelli segnalati dalla colonnina di mercurio.
Ad esempio una temperatura di -4°C, in presenza di 30 nodi di vento, viene avvertita come se fosse di meno -8°C o -9°C.
L’intenso freddo che si sentiva ieri a Roma, ad esempio, si spiega in buona parte così. In presenza di neve, inoltre, si può verificare il fenomeno dell’«albedo»: l’energia dei raggi solari non viene assorbita dal terreno ma viene riflessa, e questo fa precipitare ulteriormente la temperatura.
Fonte www.corriere.it

Mappa che mostra l’attuale situazione a 850 hPa. E’ una carta storica, non succede spesso che aria dalla Siberia trabocchi dai Balcani e investa il Sud Italia con tale irruenza*Abbiamo deciso di pubblicare una parte dell’intervista perché è avvilente che la meteo sia spesso in libero arbitrio pur di avere audience per emergere.  Questo ormai non avviene solo d’Inverno, quando gli animi sono accessi dalla voglia di vedere la neve, ma anche per un temporale, una raffica di vento.

Il Burian o Buran nel Mar Mediterraneo viene eccome*, e non è detto, considerato che abbiamo un clima mite, che debba ogni volta succedere il finimondo (esempio nel 2012 a febbraio)

Stavolta il Burian ha raggiunto, come previsto da vari giorni di anticipo, soprattutto il Centro Sud, e infatti la neve è caduta nelle coste sino alla Sicilia. Si tratta di un evento che in passato aveva tempi di ritorno di 1 secolo, stavolta l’ha avuto di 2 anni. È una casualità oppure meteo estremo?

E’ difficile rispondere; gli scienziati sostengono che queste sono condizioni derivanti dall’estremizzazione climatica.

Per la cronaca statistica, ieri in Europa, e non accadeva da decenni, la temperatura in territorio russo europeo è scesa sotto i -50°C.

Avevamo già pubblicato un editoriale, chi lo volesse consultare eccolo qui:
Italia, ecco il Buran, come lo chiamavano anche i maestri della meteo italiana

Invia anche tu la testimonianza del tempo che fa in Italia a WhatsApp 3499405931