Vortice Polare in rotta verso euroasia

A pubblicare la notizia è nature.com, e si tratta di una ricerca sostenuta dal National Science Foundation of China (41225018, 41575038).

Sintetizziamo brevemente l’ampia ricerca: il Polar Vortex, ovvero il Vortice Polare, forse a causa dei cambiamenti climatici che si stanno verificando nella regione polare, si sta spostando da alcuni anni verso la parte orientale del Nord America, ed i modelli matematici del clima prevedono che il suo spostamento sarà verso l’Euroasia.

Questo confermerebbe l’aumento di frequenza di ondate di freddo per la parte ad est delle Montagne Rocciose, dove le ondate di gelo e neve più intense e frequenti del passato sono causa di danni ingenti.

Ma la tendenza vedrebbe una rapida espansione del Vortice verso l’Europa e l’Asia occidentale, e causerebbe inverni freddi sia in America orientale che in Europa.

Ciò compenserebbe il riscaldamento medio degli inverno europei che in questi anni è divenuto preoccupante.

Questa ricerca scientifica non è una burla, infatti viene approfondita su Nature.com con dettagli, e specifiche, riferimenti scientifici, oltre alcuni algoritmi, mappe, proiezioni che per la consultazione richiedono competenza nella materiale.

C’è quindi da attendere futuri Inverni rigidi? La ricerca afferma di si, noi preferiamo attendere sul campo.